QualitàComuni

Benvenuto
Chi siamo

Associati

Organizzazione
Responsabili Qualità
Statuto

Documenti

Programmi e Attività
Eventi
Presentazione
Convenzioni
Newsletter

Risorse

Links
Dove siamo
Scrivici
Area Associati





Associazione “QualitàComuni”




L’Associazione “QualitàComuni” ha ottenuto la certificazione di conformità del sistema di gestione per la qualità alla norma UNI EN ISO 9001:2008 per “Erogazione di servizi di auditing interno e monitoraggio del sistema di gestione degli associati”


Sei qui: Homepage » Associati » Cermenate (CO)
Associati
Cermenate (CO)

immagine inclusa nella scheda


Provincia di: Como

Altitudine: 297 m. sul livello del mare

Superficie: 8,1 Kmq

Distanza dal capoluogo di Provincia, Como: 15 km
Distanza dal capoluogo di Regione, Milano: 26 km

Strade provinciali: 7 km
Strade comunali: 27 km

Numero di abitanti (al 31/12/2005): 8813, di cui 4296 maschi e 4517 femmine
Famiglie: 3488

Sede uffici comunali: Via Scalabrini 153 – Cermenate 22072. Tel. 0317776111 – fax 0317776146 – info@comune.cermenate.co.it


FIM: ERRORE 2
CENNI STORICI

Le prime attestazioni della presenza umana sul territorio di Cermenate risalgono all’età del bronzo (intorno al X secolo a.C.), ma i numerosi reperti sepolcrali, rinvenuti in diverse località, suggeriscono un più marcato sviluppo nel periodo romano.
La crescita economica di Cermenate fu segnata, fin dall’antichità, dalla posizione geografica del paese. Situato tra Como e Milano, e vicino al tracciato della strada Mediolanum-Comum, già dall’epoca romana costituì un passaggio obbligato per chi transitava da e verso Como e il Nord Europa. Nell’Alto Medioevo Cermenate era capo pieve dipendente dalla curia vescovile di Como e in epoca carolingia, venne compreso nel Contado del Seprio. Nel XIII, Cermenate prese parte alle lotte fra i comuni di Como e di Milano. Nel 1196, a seguito della pace fra Como e Milano, Cermenate rientrò nell’orbita della città lariana e nel Duecento, con cinque edifici religiosi divenne il nucleo più importante della Pieve di Fino.
Nel Cinquecento il paese dovette subire razzie, carestie e pestilenze, unite al crescente fiscalismo imposto dalla dominazione spagnola. Ciononostante, è proprio a partire da questo secolo che nobili provenienti da Como e Milano fecero erigere in Cermenate splendide ville, tuttora esistenti, adibite a residenze di campagna.
Nel Settecento il territorio, era diviso in quattro frazioni: Montesordo, Santa Croce, Lavezzara e il nucleo centrale. Nella seconda metà del XVIII secolo, Cermenate conobbe nuovamente un periodo florido, grazie all’introduzione dei bachi da seta e allo sviluppo dell’attività serica. Tra la fine dell’Ottocento e i primi anni del Novecento, tuttavia, furono in molti a lasciare il paese per emigrare oltreoceano, in cerca di fortuna. Durante il Fascismo, Cermenate si amplia, assorbendo nel 1928 l’abitato di Asnago.
Dalla metà del secolo scorso, in seguito alla crisi del tessile, l’economia del paese ha conosciuto forti cambiamenti che hanno visto la nascita sul territorio di importanti industrie a carattere nazionale, accanto alle attività artigianali, prevalentemente a conduzione familiare, e un progressivo aumento del lavoro pendolare verso Como e Milano.


ITINERARIO STORICO-ARTISTICO

L’edilizia religiosa

Santi Vito e Modesto, chiesa parrocchiale (centro)
San Vincenzo, santuario (rione Parmunt)
Sacro Cuore, chiesa e convento dei frati francescani (rione Freghera)
Santi Pietro e Paolo, chiesa parrocchiale di Asnago
Santi Simone e Giuda, oratorio di Montesordo
Oratorio dell’Addolorata (ex fabbrica tessile FISAC)
Cappella di San Maurizio (località Castello)


FIM: ERRORE 2

Le ville storiche

Villa Coquio (centro)
Villa Porro (Asnago)
Villa Rospini (centro)
Villa Clerici (centro - attuale sede degli uffici comunali)
Ponte della Barona (rione Parmunt)


FIM: ERRORE 2
ITINERARIO NATURALISTICO

Parco sovraccomunale del Lura
Parco sovraccomunale della Brughiera Briantea


CERMENATE, COMUNE CERTIFICATO

Il documento programmatico che nel 2004 sottoponemmo ai cittadini aveva per titolo “La qualità per Cermenate”: tutto il programma presentato aveva, e ha, come fine una migliore QUALITÀ DELLA VITA dei cittadini.

Tra gli obiettivi concreti che ci prefiggevamo di raggiungere erano contemplati la realizzazione della Carta dei Servizi e l’ottenimento della Certificazione di Qualità, quale segno distintivo per l’Ente.

Entrambi gli obiettivi sono stati raggiunti dall’Amministrazione: la Carta dei Servizi, presentata lo scorso 21 ottobre, è stata distribuita a tutte le famiglie a fine 2006, mentre lo scorso giugno il Comune di Cermenate ha ottenuto la Certificazione di Qualità ed è entrato a far parte dell’associazione QualitàComuni.

La soddisfazione dell’utente (Cittadino, Impresa, Associazioni, Ente Pubblico, Dipendenti) è, e deve essere, il primo e principale obiettivo di una pubblica amministrazione. Attraverso il Sistema di Gestione per la Qualità (di cui la certificazione ottenuta è il biglietto da visita), la nostra amministrazione intende ottenere una migliore organizzazione e una gestione ottimale delle risorse, una valorizzazione del lavoro di gruppo, lo svolgimento delle attività nel rispetto dei livelli di prestazione definiti nella Carta dei Servizi, nonché il soddisfacimento del Cittadino ed il progressivo miglioramento dei suoi rapporti con il Comune.

Ogni servizio comunale è responsabile della Qualità del proprio lavoro.

La Qualità deve essere perseguita in tutte le attività, con una continua azione di ricerca dell’eccellenza dei processi e dei servizi.

Periodicamente viene effettuata una sistematica verifica dei miglioramenti ottenuti attraverso la predisposizione e l’analisi di opportuni indicatori della Qualità basati su informazioni ricevute dai Clienti (reclami, segnalazioni, ecc.) e attraverso la verifica delle modalità di erogazione dei servizi.

Ecco gli obiettivi che da qui in avanti l’amministrazione e i dipendenti si propongono di raggiungere:
  • Realizzare e mantenere aggiornato un Sistema di Gestione per la Qualità conforme ai requisiti della norma UNI EN ISO 9001: 2000;
  • Diffondere la “Cultura della Qualità” tra i dipendenti;
  • Garantire tutte le risorse necessarie al funzionamento e al mantenimento del Sistema di Gestione per la Qualità;
  • Coinvolgere tutte le risorse umane valorizzandone le capacità personali e la formazione professionale;
  • Realizzare sistematicamente un miglioramento continuo per tutte le attività svolte dal Comune;
  • Favorire il lavoro di gruppo e la gestione per processi come utili presupposti per il miglioramento dell’efficienza generale.

Ovviamente i primi giudici della bontà del nostro lavoro saranno i Cittadini. Sarà anche grazie al loro aiuto e ai loro suggerimenti che il Comune di Cermenate potrà raggiungere risultati sempre migliori.

Sito web: www.comune.cermenate.co.it


» Indice degli Associati
» Cernobbio (CO)

 
▲ inizio pagina ▲

 

Associazione “QualitàComuni”
via Alessandro Volta 29 — 20872  Cornate d'Adda  MB

telefono +39 039 68741     fax +39 039 6926119     email  Indirizzo email protetto dal bots spam. Devi abilitare Javascript per vederlo.

 


 

disclaimer privacy warning credits favorites

Contents © 2017 by QualitàComuni
Design and Engineering © 1997-2018 by Castrovinci & Associati